interattivo

Il francobollo dell’eclissi totale!

print-stamp-usa-eclipse

Ecco il primo francobollo… che si eclissa! È l’idea del servizio postale statunitense per celebrare l’eclissi totale del prossimo 21 agosto.
La stampa cambia colore semplicemente appoggiando le dita, grazie all’inchiostro termocromatico. Bella trovata, non pensate?

Fonte

Il giorno in cui Shazam dimenticò tutto

Dopo il chatbot per aiutare i malati di Alzheimer eccoci qui a parlare della bella idea di digital marketing di Shazam e dell’associazione Alzheimer’s Research UK per sensibilizzare i più giovani sullo stesso argomento.
Cosa  fareste se la popolare app, usata da milioni di persone per ricordare il titolo di una canzone, all’improvviso perdesse la memoria? Del tipo: “Umm, aspetta, questa la sapevo…”!

Fonte

Sodimac Homcenter: Virtual Reality Highway

La panamericana è la strada più lunga, più trafficata e probabilmente anche la più tappezzata di billboard di tutto il mondo. Come differenziarsi allora tra centinaia di altre offerte?
La catena di negozi per la casa Sodimac ha pensato ad una pubblicità decisamente alternativa, dedicata ai viaggiatori peruviani: un’esperienza di realtà virtuale per i tutti i passeggeri a bordo delle auto in viaggio. Qualcosa che grandi e piccini certamente apprezzeranno più dei cartelloni.

Fonte

M&M’s festeggia 75 anni con KAWS

Le M&M’s compiono 75 anni, ragazzi. E se sei un brand internazionale lanciato nell’era digitale non puoi certo festeggiare con una semplice torta con candeline. Piuttosto si ingaggia un grande artista come KAWS e si regala ai visitatori della New York Public Library un’esperienza di realtà virtuale, con tanto di occhiali VR consegnati all’entrata (guardate il video).
A disposizione del pubblico anche una bella ciotola di confetti di cioccolato firmati dall’illustratore con la classica X con cui è solito tracciare gli occhi dei suoi personaggi.

guerrilla-digital-mems-kaws

Fonte

McDonald’s e il distributore di hamburger

Vorreste qualcosa di ancora più veloce di un fast food? Beh, ci ha pensato McDonald’s, naturalmente, con questo ambient. Ecco qui il distributore automatico di hamburger, testato in quel di Boston solo per poche ore il mese scorso, nei pressi di un punto vendita della nota catena.
Più che dalla velocità è probabile però che la folla sia stata attirata dall’idea di un panino gratuito. In cambio il colosso americano chiedeva solo un messaggio pubblicitario pubblicato sull’account twitter dei propri clienti.

Fonte