instagram

2017: un anno di Google, Youtube, Spotify, Instagram

Mai come quest’anno ci siamo fatti tante domande, dice Google. La parola più cercata nel mondo è uragano Irma, seguita da iPhone 8 e iPhone X. In Italia invece la top 5 è: Nadia Toffa, Hotel Rigopiano, Italia-Svezia, Sanremo e Terremoto. Niente che riporti ad un avvenimento positivo insomma, se si esclude (forse) la competizione canora. Qui potete dare un’occhiata a tutte le classifiche, divertitevi.
Qui sotto invece il classico Rewind di Youtube, per la gioia di chi pensava di essersi ormai liberato di Despacito. Facebook, dal canto suo, dà la possibilità agli utenti di vedere il proprio Year in Review (qui), esattamente come Spotify (qui la classifica personale e qui quelle delle canzoni più ascoltate nel mondo). E il tweet più retwittato? Quello di Carter Wilkerson, un ragazzo americano che ha chiesto ad una catena di fast food crocchette di pollo gratis (qui un articolo riguardo i top trends di Twitter). Infine, se ancora avete le forze,  i post e gli hashtag più popolari di Instagram, qui.

Grand Chamaco and the Halloween Nick logo

Halloween è alle porte e il canale televisivo Nickelodeon si prepara: ecco la serie di “spaventosi” ident realizzati dall’artista messicano El Gran Chamaco (che già conosciamo).
Fate un giro sul suo profilo Behance o Instagram per le altre illustrazioni: vampiri, zombie, fantasmi, ragnetti e… chi più ne ha più ne metta.

Fonte

Un illustratore tra le nuvole

inspiration-rob-sayegh-jr

Si chiama pareidolia. È l’illusione ottica per cui vediamo forme familiari in ciò che ci sta intorno. Come riconoscere un volto nelle nuvole, ad esempio. Sarà capitato a tutti, no?
Ma Rob Sayegh Jr. sfrutta questi momenti creativi per studiare nuovi personaggi. Deformazione professionale di un character designer. Ecco il suo Instagram.

Fonte