i-ad

Volkswagen: Blind Spot Mobile Ad

Ignorare i punti ciechi mentre state guidando un’auto potrebbe essere molto pericoloso. Un po’ meno invece se lo fate… mentre state semplicemente leggendo una rivista sul vostro tablet. Date un’occhiata all’idea di Volkswagen.

Fonte

Annunci

Audi R8: Screenshot Ad

La nuova Audi R8 è l’auto più veloce della casa automobilistica tedesca, e sembra che sia talmente veloce che sia difficile anche fotografarla.
Ecco la pubblicità interattiva studiata dall’agenzia AlmapBBDO che sfida gli utenti a catturare la vettura in uno screenshot sul proprio iPad. E oltre alla velocità straordinaria ha anche altri superpoteri: è infatti l’automobile di Iron Man nella campagna Steer the Story.

fonte

Lexus: interactive print ad with camouflaged models

Se un uomo ha tra le mani una copia di Sports Illustrated Swimsuit è chiaro che si aspetta di vedere bellissime modelle in costume da bagno. Persino nella pubblicità di un’auto.
Il marchio Lexus ha quindi voluto accontentare i lettori dell’edizione speciale della rivista sportiva, di cui abbiamo già parlato, con un’inserzione interattiva, nella quale il brand di casa Toyota ha voluto nascondere, con la tecnica del camouflage, 3 ragazze tutte da scoprire (letteralmente) con l’aiuto dello smartphone.

fonte

Audi lancia Audi Magazine per iPad con un annuncio interattivo

La casa tedesca Audi ha lanciato la versione digitale della sua rivista, Audi Magazine, e per farlo ha studiato, insieme all’agenzia AlmapBBDO di San Paolo, un annuncio particolare.
Un’azione pubblicitaria che permette agli affezionati automobilisti di cambiare fin da subito le proprie abitudini e di passare dalla normale lettura su carta stampata a quella su iPad: l’inserzione se visualizzata sul tablet diventa infatti cliccabile e interattiva. Percorrendo sul touch screen tutto il circuito si sblocca la possibilità di scaricare gratuitamente dall’Apple Store il primo numero della rivista.

fonte

AXA e il QR Code: lo spot interattivo

Continua la moda degli spot interattivi. Guardare una pubblicità in tv sta diventando un’esperienza diversa, in cui è richiesta anche una certa attenzione, per catturare magari un particolare durante il filmato che permette poi di accedere a contenuti extra. Se ricordate avevamo già parlato di iniziative simili, come quella di Honda Jazz e in parte anche del film Rio.
Adesso è arrivato anche il nuovo spot Axa, società che già in passato aveva strizzato l’occhio alle nuove tecnologie come l’iAd (anche se in quel caso si trattava di un annuncio su carta stampata). Questo video vi spiega come funziona quest’ultima campagna: guardando lo spot Axa si può notare un QR Code dipinto su un muro. Il commercial dal canto suo sembra interrompersi dopo che qualcosa distrugge il tetto di una casa. Per sapere cosa è successo bisogna inquadrare il codice QR con la telecamera del proprio iPhone e si potrà vedere il resto della pubblicità direttamente sullo schermo del telefono.

fonte

AXA – La prima campagna i-Ad integrata

Questa campagna ha avuto molto risalto sul web, soprattutto in ambienti normalmente estranei all’advertising. Se ne sono occupati ad esempio importanti blog tecnologici come iPhoneItalia e melamorsicata. Il motivo di questo successo è sicuramente più legato all’innovazione tecnologica del mezzo che al contenuto del video.
Si ma… di quale mezzo parliamo? In realtà non stiamo parlando di un mezzo ma della combinazione di due: la cara e vecchia carta stampata ed i-Ad.
i-… cosa?!? i-Ad è l’ultima grande sfida lanciata da Steve Jobs: un ambiente dove l’advertising interattivo è user friendly e dove sia gli autori delle apps che gli investitori sono sollevati da qualsiasi onere.

fonte