Print – Outdoor

Netflix: Santa Clarita Diet in New York

Ve la immaginate una Drew Barrymore zombie?? Beh, è proprio quello che succede nella nuova serie televisiva di Netflix, chiamata Santa Clarita Diet.
Ed è anche quello che succede a New York, in una serie di billboard… inaspettatamente invasi dall’attrice.

Fonte

Audi: Untaggable billboard

Pare che la nuova Audi Q2 sia un’auto difficile da descrivere e che non accetti di essere etichettata. In una parola? Untaggable. E per promuoverla è stato creato un billboard… adatto a tutte le occasioni: diversi scenari, stessa macchina.
Fate prima a dare un’occhiata a questo video: ecco un’azione di outdoor advertising poco convenzionale, che strizza l’occhio anche al mondo social.

Fonte

La Quiniela: 70 years illustrations

print-la-quiniela-70-anos-illustrations

Una lunga serie di bravissimi artisti ha firmato i poster per i festeggiamenti dei 70 anni di La Quiniela, la schedina del calcio spagnolo. Ecco i nomi: Bandid8, David De Ramón, Nacho De Diego, Nacho Rojo, Ink Bad Company, Ivan Solbes. Date un’occhiata alle immagini.

Fonte

Il natural branding: la frutta tatuata

Avete mai pensato che la maggior parte della frutta è già ottimamente impacchettata da Madre Natura? Per questo il supermercato belga Delhaize ha deciso che sugli scaffali dei suoi punti vendita non sarà necessario in futuro utilizzare nessun altro imballaggio, se distribuirà frutta e verdura tatuati col laser!
Ed entro l’estate del 2017 i generi alimentari stampati in questo modo saranno 20, per un risparmio di 13 tonnellate di packaging all’anno. Proprio come l’idea di Laser Food di cui parlammo tempo fa, ricordate?

Fonte

Il San Valentino di Burger King e Levi’s

Curiosi di vedere le idee di San Valentino di quest’anno? Iniziamo con Burger King, che ha ideato il bicchiere degli innamorati. Di che si tratta? Guardate il video, è più semplice di quel che pensate!
Levi’s invece ha puntato su un lungo spot che racconta l’amore ai tempi dello smartphone e ci invita a guardarci di nuovo negli occhi. Molto carina anche la pubblicità di Take Note, una cartoleria di Toronto: la trovate qui. Di tutt’altro genere infine il billboard di Blush (eccolo): un augurio a doppia lettura senza peli sulla lingua, dedicato a chi ama e a chi non ama questa festa.

Fonte1Fonte2Fonte3

Dove e i “fatti alternativi” di Trump

print-dove-alternative-facts-trump

Ecco una print campaign decisamente sul pezzo! La storia è questa: dopo il giuramento di Donald Trump il portavoce Sean Spicer annuncia che l’affluenza dei cittadini all’evento è stata altissima. Dichiarazione poi smentita da alcune foto aeree apparse sui giornali.
Ed è allora che Kellyanne Conway, consigliere del Presidente, risolve il problema dicendo che le affermazioni di Spicer sono “fatti alternativi“. Perché ostinarsi a credere nell’esistenza di cose chiamate “menzogne” quando si può semplicemente parlare di alternative facts, in fondo? A questo punto vale tutto e il marchio Dove può anche mettere su carta stampata (qui la pagina a dimensioni maggiori) che il suo nuovo deodorante aumenta il tuo QI di 40 punti, che era usato anche da Cleopatra, che migliora il tuo segnale wi-fi e altre corbellerie!

Fonte