inspiration

Banksy’s Dismaland

Come non parlare del nuovo progetto di Banksy? Un parco divertimenti votato a dissacrare, disincantare e disorientare più che a divertire. L’artista britannico come sapete non è certo nuovo né alle mostre temporanee, come la Better Out Than In di New York, né agli attacchi verso il mondo da favola di Disneyland (qualche anno fa ad esempio piazzò un manichino che indossava la divisa arancione del carcere di Guantanamo nel bel mezzo del celebre parco, episodio raccontato nel film documentario Exit Through the Gift Shop).
Guardate lo spot di Dismaland (da dismal, che significa tetro e misero), che ospita le opere di circa 60 artisti, tra cui lo stesso Banksy e Damien Hirst. Aperto dal 21 agosto al 27 settembre 2015 a Weston-super-Mare, in Inghilterra (qui il sito).

Fonte

Falcomics 2015 a Falconara Marittima

inspiration-falcomics-2015

Se nei prossimi giorni vi trovate a passare per le Marche, magari in vacanza, sappiate che a Falconara Marittima c’è il Falcomics 2015. Un’edizione last minute, a causa purtroppo di problemi di organizzazione e di budget (ed è veramente un peccato, per un evento che meritava di crescere e che negli anni scorsi vedeva la collaborazione, tra gli altri, della Scuola Internazionale di Comics), che partirà in ogni caso il 28 agosto. Il programma qui. Qui invece trovate un elenco delle prossime mostre del fumetto in programma in tutta Italia.

Rafael Mantesso e il suo cane!

inspiration-rafael-mantesso-cane

Jimmy Choo è un bull terrier dal musetto molto simpatico, reso famoso sul web dalla creatività del suo padrone, Rafael Mantesso, che l’ha ritratto in maniera davvero simpatica inserendolo in fantasiose scene alquanto improbabili grazie a delle semplici illustrazioni.
Da parte del cagnolino c’è voluta solo (e chiamalo niente) una buona dose di pazienza nello stare fermo in posa in questa serie di fotografie (potete vederle qui o su Instagram). Una versione semplificata dell’opera di Adele Enersen che qualche anno fa aveva immortalato allo stesso modo la sua bimba, Mila, con l’aiuto di alcuni oggetti e tanta immaginazione. Da segnalare anche, sulla stessa linea, la print campaing del marchio Hill’s.

Fonte

Jake Weidmann: vi presento un Master Penman

Jake Weidmann è un Master Penman. Un che?? Beh, se non lo sapevate esiste una società che assegna questo particolarissimo titolo a chi dimostra di eccellere nella meravigiosa arte della calligrafia. Sapevatelo. E per di più il ragazzo è ad oggi il più giovane maestro della scrittura a mano. Fa parte di un ristretto gruppo che conta solo 12 persone in tutto il mondo e che, con mia grande sorpresa, annovera tra i suoi membri anche un’italiana, Barbara Calzorari (di cui potete ammirare la bravura sul suo canale Youtube).
In un mondo sempre più votato alla tecnologia io continuo piuttosto a chiedermi come si possa non rimanere incantati di fronte all’abilità di artisti come Weidmann, o come Seb Lester e Luca Barcellona (di cui abbiamo già parlato).

Fonte

A Bologna una mostra su Bettie Page

Bettie Page non è stata solo una delle prime pin-up della storia, o la più nota modella di quella che negli anni ’50 era la fotografia erotica.
Per ripercorrere la sua carriera e per capire ciò che hanno significato quegli scatti durante la sua epoca e in quelle successive ecco che arriva la mostra organizzata dalla galleria ONO Arte Contemporanea, a Bologna, dal 29 agosto al 29 settembre 2015 (qui le info).

Fonte

Il Kiup Street Art Festival in Basilicata

Quando posso parlare di un festival di street art lo faccio sempre molto volentieri, soprattutto se coinvolge artisti che ammiro. Come Alice Pasquini (che già conosciamo), che insieme a BR1, Cuboliquido e Uno sarà a Albano di Lucania dal 26 al 28 agosto 2015 (info qui).

Fonte

Tatsuya Tanaka: miniature calendar

inspiration-tatsuya-tanaka-miniature-calendar

Sapete che mi piacciono i mondi in miniatura. Basta guardare gli articoli dedicati alla creatività di Derrick Lin, Kurt Moses, Christopher Boffoli e tanti altri.
Anche le scene immaginate da Tatsuya Tanaka hanno catturato con facilità la mia attenzione, perché i personaggi riescono sempre a interagire con gli oggetti che li circondano in modo particolarmente divertente. Ecco qui il suo Miniature Calendar, perdete un po’ di tempo a sfogliare anche i mesi passati.

Fonte